Consiglio Notarile di Venezia
  • COME DIVENTARE NOTAI
    E' obbligatorio un praticantato di 18 mesi.

    L'esame di Stato si articola su tre prove scritte e una orale. Superarlo non è semplice.

    Diventare notaio non è facile.
    Il primo passo è la laurea in Giurisprudenza.
    Quindi bisogna svolgere un periodo di pratica obbligatoria di 18 mesi presso uno studio notarile, che può essere intrapreso già durante l'ultimo anno di università.

    Qui l'aspirante notaio comincia a "lavorare sul campo".
    In contemporanea si prepara al concorso di Stato, frequentando una scuola di specializzazione universitaria. Numerosi atenei "esternalizzano" i corsi alle scuole del notariato. In Italia ce ne sono sedici.

    "Il percorso" spiega il coordinatore didattico e scientifico della Scuola di notariato della Lombardia, massimo Caspani "dura due anni, durante i quali si affrontano tutti gli ambiti di competenza della professione. i docenti sono notai e professori universitari. Qui insegnano anche un metodo di studio". Finita la scuola, per accedere al concorso bisogna superare una preselezione a test. Il concorso si tiene a Roma. Il numero dei posti viene stabilito dal ministero della Giustizia sulla base di alcuni parametri. In genere sono tra 100 e 250 all'anno.

    Attualmente è in corso una revisione ministeriale più ampia che dovrebbe rendere disponibili circa mille nuove sedi per i prossimi anni, Al concorso partecipano tra le 2 e le 3 mila persone, ma è così selettivo che spesso non ci sono abbastanza promossi per coprire tutti i posti. L'esame si articola su tre prove scritte: per superarlo bisogna avere la media del 7. Chi è promosso (in media un iscritto su venti) va all'orale.

    Tra lo scritto e l'orale passa circa un anno. Sulla base del voto finale viene stilata una graduatoria nazionale, che stabilisce anche il diritto di scelta delle sedi notarili da occupare.

    Il primo classificato sceglierà per primo, il secondo per secondo e via dicendo fino all'esaurimento dei posti.
  • perchè rivolgersi al notariato
    IL NOTAIO DA SEMPRE ESERCITA GIURISDIZIONE PREVENTIVA E CONTROLLO DI LEGALITÀ SULLE TRANSAZIONI DEI CITTADINI E DELLE IMPRESE, GARANTENDO ANCHE L'AFFIDABILITÀ DEI SISTEMI DI PUBBLICITÀ IMMOBILIARE E SOCIETARIA.
  • quale attività svolgiamo
    Il notaio presta la propria attività quale professionista esperto in determinati settori, in particolare trasferimenti immobiliari, successioni a causa di morte, atti societari, e quale soggetto investito dallo Stato di particolari attività obbligatorie nell'interesse della collettività (riscossione di tributi conseguenti agli atti che riceve, depositi e comunicazioni ai Pubblici Registri), una volta individuate le esigenze pratiche, consiglia agli interessati la soluzione migliore per realizzarle.
    Quando, come spesso accade, lo scopo può essere raggiunto in più modi, il notaio, nel prospettare le diverse opportunità, assicura trasparenza e conoscibilità dei contenuti ed effetti dell'atto, nonchè la piena informazione al cliente dei prevedibili costi, sia tributari che professionali.

    Il notaio avverte le parti:
    - della inutilità economica di stipulare determinati atti,
    - dei pericoli e delle conseguenze che possono derivare da scale condizionate dalla volontà di risparmio fiscale,
    - della possibilità di rivolgersi ad altri uffici per il compimento di semplici formalità per le quali il notaio non è indispensabile.
  • le nostre regole di comportamento
    Il rapporto con il notaio inizia prima del momento della stipulazione dell'atto, affinchè il cliente possa esporre compiutamente la propria volontà e avere i chiarimenti necessari. Quando il notaio si avvale di collaboratori, ciò avviene sempre sotto la direzione e la responsabilità del notaio al quale personalmente le parti possono in ogni caso rivolgere le proprie richieste.

    Anche nel contratto più semplice e ricorrente il notaio non si limita ad autenticare le firme, ma controlla che il contenuto del contratto sia adatto alla situazione giuridica e alla volontà di chi lo sottoscrive. In particolare, quando il documento è predisposto da una delle parti (per esempio il mutuo da stipularsi con una Banca) o da terzi (per esempio la procura preparata da una agenzia di pratiche automobilistiche) il notaio deve richiamare l'attenzione delle parti sulle clausole che possano risultare particolarmente onerose.

    Il notaio, per legge, non può fare l'interesse di una delle parti contraenti a danno di altre; perciò non può, ad esempio, tacere l'esistenza di una ipoteca o di un privilegio sul bene che si compra, oppure inserire nei patti di una società una clausola gravosa per uno dei soci senza illustrarne gli effetti. Tale dovere di imparzialità esiste anche quando il notaio è scelto da una delle parti (tale scelta spetta, di regola, a chi si fa carico di pagarne il costo).

    Il notaio ha il compito di informare, con semplicità e compiutezza, le persone che si rivolgono a lui di tutti i loro diritti, affinchè possano esigerne il puntuale rispetto senza soggezioni nè timori.

    Il cliente ha diritto di scegliere liberamente il notaio. L'intervento nell'operazione di altri professionisti, mediatori e agenti, non deve influenzare la libera scelta del notaio da parte del cliente.

    Il notaio garantisce la validità e l'efficacia dell'atto: non può garantire la convenienza economica dell'affare. Con l'ausilio del notaio possono essere stabilite più appropriate garanzie a tutela degli interessi dei clienti.

    Il notaio assume il rischio naturalmente insito in qualsiasi attività professionale che copre con adeguata assicurazione per la responsabilità civile. Qualora si verifichi un danno e sia accertato che esso dipende da colpa del notaio, esiste un organo di controllo presieduto da un magistrato (Presidente di Corte di Appello) a livello Regionale, che sorveglia che egli non si sottragga ai propri obblighi, anche di risarcimento. Il Notaio inoltre è sottoposto periodicamente a controlli anche per effetto dell'aspetto pubblicistico della funzione notarile. Per effetto di tale funzione si concreta una vera e propria vigilanza sull'operato del notaio, da parte di organi diversi:
    a) Ministro di grazia e giustizia: esercita la vigilanza su tutti i notai, sui consigli e gli archivi notarili;
    b) Procuratori Generali della Repubblica presso le corti di appello e procuratori della Repubblica: esercitano la vigilanza nei limiti delle rispettive giurisdizioni;
    c) Consiglio Notarile: vigila sulla conservazione del decoro nell'esercizio della professione, sulla condotta dei notai iscritti, sulla esatta osservanza dei loro doveri, sulla condotta dei praticanti e sul modo come i medesimi adempiono ai propri doveri.

    Un caratteristico mezzo per l'esercizio della vigilanza è costituito dalle ispezioni periodiche.
    Sono biennali ed in particolare vengono eseguite nel primo semestre successivo ad ogni biennio.
    Le ispezioni hanno per oggetto l'accertamento, in particolare, che nella redazione e conservazione degli atti, dei registri e dei repertori, e nella riscossione e nel versamento delle tasse, siano state osservate le disposizioni di legge.
    La natura pubblica della funzione si riflette in una serie di norme che a tutela della medesima concretano una particolare tutela di carattere penale.
Consiglio Notarile Di Venezia - Stemma della Repubblica Italiana

Informativa sul trattamento dei dati personali

La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del sito internet https://www.consiglionotarilevenezia.it/ (di seguito: il “Sito") con riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti.

Si tratta di una informativa generale resa nel rispetto dell'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (di seguito: il “Regolamento") a tutti gli utenti che consultano e/o si registrano e, più in generale, interagiscono con i servizi resi attraverso il Sito, amministrato e gestito dal Consiglio Notarile di Venezia, con sede in San Marco, 4179, 30124, Venezia, VE – email: consigliovenezia@notariato.it (di seguito: il “Titolare" o il “Consiglio").
In questa informativa Le illustreremo le finalità e le modalità con cui il Titolare raccoglie e tratta i suoi dati personali, quali categorie di dati sono oggetto di trattamento, quali sono i diritti degli interessati al trattamento e come possono essere esercitati.

L'informativa è resa esclusivamente per il presente Sito, pertanto il Titolare non si assume nessuna responsabilità in merito agli altri siti web eventualmente consultati tramite collegamenti ipertestuali presenti sul sito stesso. La presente informativa è però relativa anche ad eventuali siti, con top level domain differenti, di titolarità e/o gestiti dal Titolare del trattamento, a cui l'utente può essere reindirizzato dal presente Sito.
Gli utenti, utilizzando il presente Sito, accettano la presente informativa e sono, pertanto, invitati a prenderne visione prima di fornire informazioni personali di qualsiasi genere.

1. Categorie di dati personali
a. Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento, cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito.

b. Dati forniti volontariamente dall'utente
Fatto salvo quanto sopra specificato in relazione ai dati di navigazione, il Titolare acquisirà i dati personali eventualmente forniti dall'utente attraverso il Sito per accedere a determinati servizi (es. tramite l'Area riservata), ovvero per effettuare richieste via posta elettronica. A titolo esemplificativo, il Sito potrebbe acquisire nome, cognome, data di nascita, indirizzo e-mail, nome utente, password, indirizzo di residenza, sede dello studio, data di iscrizione all'albo.

c. Dati acquisiti in occasione della fruizione dei servizi
Il Titolare potrebbe acquisire inoltre alcuni dati personali riferibili all'utente registrato in occasione della fruizione dei servizi offerti dal Titolare attraverso il Sito. I dati personali sopra indicati saranno trattati dal Titolare esclusivamente per le finalità e nei limiti indicati al paragrafo successivo.

2. Finalità e base giuridica del trattamento
a. per l'erogazione dei servizi richiesti
I dati indicati al paragrafo 1 lett. b) e c) saranno trattati dal Titolare per consentirle la registrazione al Sito e/o la fruizione dei servizi ad esso specificatamente connessi e comunque per finalità istituzionali del Titolare, quali l'effettuazione di ricerche o indagini con finalità scientifiche o statistiche e/o l'inoltro di comunicazioni sull'attività del Consiglio e sui servizi dalla stessa offerti ai propri iscritti, per fornire eventuali servizi in abbonamento, per lo svolgimento di qualsiasi attività attinente ai servizi stessi quali, a mero titolo d'esempio, la verifica qualitativa del servizi offerti, la percentuale di soddisfazione degli utilizzatori, la comunicazione di eventuali problemi o l'interruzione dei servizi stessi, nonché per informazioni relative a nuovi servizi e di aggiornamenti su iniziative organizzate, patrocinate e/o supportate dal Consiglio. Il conferimento di tali dati è, pertanto, necessario.

b. per l'adempimento degli obblighi di legge
I dati indicati al paragrafo 1 lett. b) e c) saranno trattati dal Titolare ai fini dell'adempimento di obblighi previsti dalla legge, dalla normativa comunitaria nonché dalle disposizioni impartite dalle Autorità a ciò legittimate dalla legge.

3. Categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati e finalità della comunicazione
Ferme restando le comunicazioni eseguite in adempimento di obblighi di legge e contrattuali, tutti i dati raccolti ed elaborati potranno essere comunicati esclusivamente per le finalità sopra specificate a soggetti terzi, che tratteranno i suoi dati personali in qualità di Responsabili del trattamento, quali i consulenti esterni nei limiti necessari allo svolgimento del proprio mandato (es. società di sviluppo e manutenzione sistemi informatici e/o che svolgono attività di elaborazione dati; studi/professionisti di consulenza legale; società di consulenza fiscale, amministrativa/contabile).

L'elenco dei responsabili del trattamento può essere richiesto al Titolare scrivendo a Consiglio Notarile di Venezia, con sede in San Marco n.4179 - 30124 Venezia, VE– email: consigliovenezia@notariato.it.

4. Periodo di conservazione dei dati e durata dei trattamenti
I dati di navigazione saranno oggetto di conservazione per il periodo strettamente necessario e, comunque, non superiore a 12 mesi.

In caso di accesso all'Area riservata, i suoi dati saranno oggetto di conservazione per tutta la durata del rapporto di iscrizione presso il Consiglio; in seguito alla cessazione eventuale del rapporto, per qualsiasi motivo avvenuta, i dati saranno conservati per il periodo strettamente necessario (fino a 10 anni), per esigenze di tutela dei diritti del Titolare e per l'adempimento di obblighi di legge, salvo che non siano previsti, per legge, periodi di conservazione differenti.

5. Diritti degli interessati
La informiamo che, in conformità alla vigente disciplina, ha i seguenti diritti: chiedere e ottenere informazioni circa l'esistenza di propri dati nella disponibilità del Titolare e accesso a tali dati; per i dati oggetto di trattamento con sistemi automatizzati, chiedere la comunicazione dei propri dati e/o il trasferimento ad altro titolare; chiedere e ottenere la modifica e/o correzione dei suoi dati personali se ritiene che siano inaccurati o incompleti; chiedere e ottenere la cancellazione – e/o la limitazione del trattamento - dei suoi dati personali qualora si tratti di dati o informazioni non necessari – o non più necessari – per le finalità che precedono, quindi decorso il periodo di conservazione indicato al paragrafo che precede.
In particolare, le sono riconosciuti i seguenti diritti: artt. 15 - “Diritto di accesso dell'interessato", 16 - “Diritto di rettifica", 17 - “Diritto alla cancellazione", 18 – “Diritto di limitazione al trattamento", 20 – “Diritto alla portabilità dei dati" del Regolamento UE 2016/679 nei limiti ed alle condizioni previste dall'art. 12 del Regolamento stesso.
Tali richieste potranno essere indirizzate a Consiglio Notarile di Venezia, con sede in San Marco, 4179, 30124, Venezia, VE – email: consigliovenezia@notariato.it.
La informiamo che ai sensi della disciplina vigente può proporre eventuali reclami riguardanti i trattamenti di suoi dati personali al Garante per la protezione dei dati personali.
La informiamo che il Titolare ha provveduto a nominare un Responsabile per la protezione dei dati personali contattabile all'indirizzo dpo@e-lex.it

6. Modifica all'informativa
Il Titolare si riserva di modificarne o semplicemente aggiornarne il contenuto della presente informativa, in parte o completamente, anche a causa di eventuali variazioni della normativa applicabile. Tali modifiche e/o aggiornamenti saranno vincolanti non appena pubblicati sul Sito. Il Titolare invita quindi a visitare con regolarità questa sezione per prendere cognizione della più recente ed aggiornata versione dell'informativa ed essere aggiornati sui dati raccolti e sul loro utilizzo.

Cookie Policy

Di seguito si riporta la Cookie policy da utilizzare quale informativa estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR").

Cosa sono i Cookie?
I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell’utente, da quest’ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati al server ad ogni successivo accesso al sito.

Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.

Tipicamente i cookie possono essere installati:

  • Direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte)
  • da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro, i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR:

  • Sessione che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti
  • Persistenti che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L’utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato.
  • Tecnici sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata.
  • Non tecnici sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell’opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in:
    • Analitycs. Sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.).
    • Widgets. Rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter.
    • Advertsing. Rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all’interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria.
    • Web beacons. Rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti.



I cookie presenti sul Sito
Cookie tecnici per i quali non è richiesto il consenso
Il Consiglio installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine del Sito.
Per i trattamenti di dati personali che, previo suo consenso, società terze non note al titolare del trattamento potrebbero porre in essere attraverso i cookie, collegandosi a questo link ed avvalendosi del relativo servizio potrà personalizzare le sue scelte: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte


Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser
Se lo desidera può gestire direttamente i cookie anche attraverso le impostazioni del suo browser. Tuttavia, cancellando i cookies dal browser potrebbe rimuovere le preferenze che ha impostato per il presente Sito, per questo sarebbe opportuno che visitasse periodicamente questa pagina per ricontrollare le sue preferenze.

Per ulteriori informazioni e supporto è possibile anche visitare la pagina di aiuto specifica del web browser che si sta utilizzando:

  • Internet Explorer
  • Firefox
  • Safari
  • Chrome
  • Opera

Consiglio Notarile di Venezia